Lavorare in ufficio e stare in forma: ecco come riuscirci

La vita dell’ufficio – per chi passa buona parte della giornata di fronte a uno (o più ancora) monitor – non facilmente si concilia con la capacità di restare in forma e conservare l’atteggiamento atletico che meglio si accompagna, invece, ad attività lavorative più dinamiche.
Con l’arrivo della primavera, inoltre, siamo portati a desiderare maggiormente un fisico più curato e qualche boccata in più respirata all’aria aperta, nelle ore più calde. Oltretutto, il movimento risulta fondamentale anche per la salvaguardia della nostra salute.

Ma questi due elementi, lavoro e forma, sono davvero in contrasto? Certo che no, basta sapere quali accorgimenti utilizzare e sfruttare durante la giornata!

I rischi legati alla sedentarietà

Le malattie cardiache sono aumentate in tempi più recenti, proprio con la sedentarietà, unitamente ad altri tipi di patologie. I muscoli bruciano meno grassi, la circolazione cala, i piedi si gonfiano: ecco perché è ancora più importante essere consapevoli del ruolo benefico di un po’ di attività fisica nella prevenzione.

Prima di tutto, bere e mangiare sano

L’alimentazione quotidiana rappresenta un elemento fondamentale per la nostra salute, regolando l’apporto nutritivo che è alla base tanto di una buona forma quanto delle necessarie energie per affrontare la giornata lavorativa.

L’acqua è alla base di una corretta idratazione: ideale è berne un bicchiere ogni ora scarsa, e quanto viene consigliato è di consumarne non meno di due litri al giorno. In sostituzione, tisane per la circolazione o tè.

Gli spuntini sono naturalmente ammessi, ma meglio se a base di frutta o verdura fresca, oppure di frutta secca (mandorle o noci).

In generale, è sicuramente da evitare il cibo poco sano, come fritti o piatti eccessivamente elaborati: per una migliore e più rapida digestione, meglio riso, insalate o carni bianche senza troppo condimento.

Postura e modalità di lavoro

Il modo in cui stiamo seduti sulle sedie da ufficio (che dovrebbero essere il più possibile ergonomiche, comode ma funzionali), dato che ci passiamo molte ore, è di basilare importanza per evitare mal di schiena o dolori muscolari. La postura influisce infatti tanto sui muscoli inferiori quanto su spalle e schiena: dobbiamo quindi cercare sempre di mantenere la schiena dritta, formando un angolo di novanta gradi con le gambe, mantenere i gomiti sul tavolo quando utilizziamo mouse o tastiera, e possibilmente avere i piedi in posizione più elevata del suolo.

Piccoli esercizi alla portata di tutti

Il nostro metabolismo subisce un rallentamento dopo circa mezzora passata sulla sedia: è quindi necessario, trascorso tale lasso di tempo, alzarsi a distendere le gambe per qualche minuto, facendo del leggero stretching e mantenendo la posizione per circa una decina di secondi.

Per lavorare sulla cervicale, ciò che dobbiamo tenere a mente è invece molto semplice: ruotare il collo, lentamente, a sinistra e a destra, e poi in avanti e indietro, così da sciogliere anche i muscoli delle spalle.

Allo stesso modo, le spalle si possono ruotare tenendo le braccia distese sui fianchi, alzarle inspirando e abbassarle espirando.

Piccoli trucchi e accorgimenti, che possono tuttavia migliorare molto la vita in ufficio e permetterci di vivere meglio il luogo di lavoro.

benessere ufficio
Sei interessato ai mobili per ufficio o ad avere un preventivo o progetto gratuito?

Lascia i tuoi dati per essere ricontattato